In tantissimi, giustamente, ci chiedete come utilizzare, pulire e di cosa sono fatti i nostri sottopiatti.

Tanta curiosità che giustamente brama delle risposte. Ed ecco qua, dopo il buon successo de “Paralumi la Corallina – Istruzioni per l’uso” ecco una piccola e semplice guida sui Sottopiatti La Corallina. Pronti per la lettura? Via!

Iniziamo: cosa sono e a cosa servono questi Sottopiatti?

I Sottopiatti La Corallina sono veri e propri complementi di arredo che arricchiscono l’apparecchiatura della tavola. I nostri Sottopiatti hanno diverse misure e forme. Infatti possono essere rotondi o rettangolari. Oltre ai Sottopiatti La Corallina realizza anche i “pezzi piccoli” che sono i Sottobicchieri e i Sottobottiglia.

Come sono fatti?

Tutti i nostri Sottopiatti sono realizzati in fibra di legno. Questa fibra di legno, molto resistente, è impreziosita da una laccatura in superficie. Il retro di tutti i nostri Sottopiatti è doppiato con una foglia di sughero naturale. Tutte le nostre materie prime provengono esclusivamente da fornitori che garantiscono la ripiantumazione degli alberi e sono sottoposti ai criteri e protocolli targati FSC.

Come si utilizzano?

Tutti i Sottopiatti così come i Sottobrocca e i Sottobottiglia sono utilizzati per preservare la tavola e il tovagliato. Possono essere utilizzati anche per appoggiarci sopra stoviglie ad altissime temperature (fino a 180°). E per i più virtuosi possono anche essere appesi come quadri alle pareti di casa!

Come si puliscono?

I Sottopiatti si puliscono con un semplice panno umido senza utilizzare agenti aggressivi tipo acidi o detergenti aggressivi. Basta una sapone neutro o uno spray per le pulizie domestiche. Non devono essere assolutamente versati in acqua o riposti in lavastoviglie.

Posso usarli come tagliere?

No, non si possono usare come taglieri poiché si andrebbe ad intaccare la superficie e a rovinare quindi il disegno.

Ci sono regole “particolari” per abbinare i Sottopiatti?

Assolutamente! Ognuno è libero di scegliere i decori e i formati che preferisce! Possono essere tantissime le combinazioni per apparecchiare la tavola. L’unica regola è che… non ci sono regole!